EcoColorDoppler venoso nella diagnosi di CCSVI (Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale)

EcoColorDopplerLo Studio Medico di via Bonali a Forlì, mette oggi a disposizione la nuova apparecchiatura Esaote MyLab Vinco con modulo QDP per la diagnosi di CCSVI, acronimo inglese (chronic cerebrospinal venous insufficiency) per insufficienza venosa cronica cerebro-spinale, ovvero la sindrome emodinamica in cui si riscontra un anormale deflusso nelle vene extracraniche deputate al drenaggio del sangue del sistema nervoso centrale.

Questa patologia emodinamica, descritta dal Prof. Zamboni del Centro Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara, è caratterizzata dalla presenza di restringimenti multipli e malformazioni a carico delle vene (vene giugulari interne, vertebrali azygos, emiazygos, lombari) che fanno defluire il sangue dal cervello e dal midollo spinale al cuore.
Tali malformazioni delle vene extracraniche possono assumere forme diverse quali ad esempio setti endoluminali e/o valvole anomale, ipoplasia o agenesia delle valvole che possono apparire sottosviluppate e di calibro insignificante o completamente assenti, torsione di un segmento venoso attorcigliato attorno se stesso e ancora ostruzione membranosa per la presenza di una membrana anomala che occlude quasi completamente una vena.

L’Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale va quindi a creare una situazione di ipertensione venosa a livello cerebrale. Ad oggi si pensa che queste anomalie siano principalmente congenite, sebbene siano possibili casi di lesioni post traumatiche, post trombotiche e post attiniche.

In merito al trattamento della CCSVI, mediante angioplastica percutanea, in pazienti affetti da sclerosi multipla i dati pubblicati mostrano un miglioramento della circolazione venosa cerebrale ed una riduzione del numero di ricadute e di lesioni attive, nonché un miglioramento della qualità della vita dei pazienti. In soggetti affetti da malattia progressiva questo andamento si blocca o rallenta. Secondo quanto pubblicato,questa esperienza protratta nell’osservazione a 18 mesi è da considerare con attenzione come un trattamento efficace contro la sclerosi multipla da aggiungere ai trattamenti esistenti.

Grazie ai recenti studi condotti dal Prof. P. Zamboni e dalla sua èquipe del Centro Malattie Vascolari dell’Università di Ferrara è stata individuata una semeiotica atta ad indagare le vene encefaliche tramite l’esame non invasivo EcoColorDoppler per fare diagnosi di CCSVI.

Suddetto esame Eco Color Doppler venoso combinato Extracranico-Transcranico viene effettuato con Ecografo Esaote MyLab Vinco con software e sonde dedicate allo studio dei vasi venosi extracranici (vene giugulari interne e vertebrali) e transcranici (vene cerebrali profonde, seni cavernosi, seni petrosi).

 

Coordinatore del servizio: Dott.Umberto Trecroci.

CCSVI-diagnosi:
Studio Medico

via Bonali, 1
47122 Forli (FC)
Tel.: 054334382


info@ccsvi-diagnosi.it

P.IVA.: 02198170801

privacy policy

Studio medico
Prevenzione cuore